beautiful inspiration
Leave a comment

Le 14enni si truccano e noi no

Mamma, truccati!

Durante questi saldi ho approfittato per comprare qualche felpa e t-shirt a mio figlio adolescente, e mentre eravamo in un negozio, ci raggiunge una sua compagna di classe con una busta Sephora. Lei mi sorride soddisfatta, sapendo del blog e mi mostra l’ultima palette di Huda Beauty (che per intenderci è un vero e proprio guru in make-up e per intenderci ancora di più, io non l’avevo ancora comprata). Sgrano gli occhi e lei mi elenca tutti i modi per sovrapporre e mescolare i colori degli ombretti. Io ammutolita.

Devo ammettere una verità che può sembrare un po’ strana: io non amavo truccarmi. Dico strana semplicemente perché dfm parla di trucchi, faccio tutorial sul makeup e sono iscritta ad un’Accademia per future Make Up Artist professioniste.

Quando avevo 20 anni non mi piaceva e non mi interessava, e non era perché mi sentivo particolarmente sicura di me, anzi.

A 30 ho scoperto la coccola delle creme, adesso praticamente non esco di casa senza doccia-crema-trucco-parrucco. Circa 40’ di preparazione.

Tutti i giorni!

Poi vado sul treno per andare a lavoro e intorno a me ci sono solo visi acqua e sapone, se non fosse che parlo di donne della mia età, senza un filo di trucco. Donne che si sono svegliate come me alle 6 e il loro viso racconta tutta la loro stanchezza. A volte sul treno mi piacerebbe dire: “ma sai che ti basterebbe un po’ di mascara per mostrare quei magnifici occhi” o “un po’ di blush per ravvivare il viso” …

E insomma, io sono dell’idea che ognuno fa un po’ come gli pare nelle “sue cose”.

Ma la questione è: siamo in un momento storico in cui le quattordicenni si truccano di tutto punto come la miglior MUA (nb, acronimo molto in voga tra le blogger – Make Up Artist, insomma truccatore) e noi no? Spiego meglio.

Per me, truccarmi ora, è cura, attenzione per me stessa, ordine, piacere. E diciamolo pure, aiuto e supporto, il trucco comunque corregge le occhiaie, uniforma l’incarnato, lo rende luminoso (visto che dopo una certa, siamo un po’ spente), insomma ci fa apparire più gradevoli. E soprattutto migliora e nasconde.

Ed ecco la grande verità: ci sono ombre positive che col trucco ci fanno apparire più belle e ombre negative che ci intristiscono i lineamenti. Basta un po’ di trucco!!!

GUARDARE PER CREDERE!

Le ombre positive di sinistra valorizzano il viso, le ombre negative di destra intristiscono!

Perché a un certo punto ci lasciamo andare? Non ci interessa più il nostro aspetto? Non ci guardiamo più allo specchio (non ditemi così, che cambio nome al blog!)?

E ripeto parto dal presupposto che sia una coccola e una cura di sé ed è ovvio che chi non si è mai truccata proprio non ne ha interesse!

Helena Rubistein diceva: non esistono donne brutte ma solo pigre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *