beautiful moments, published
Leave a comment

Quando sono diventata madre, ho riposto lo specchio

Quando sono diventata madre

quando sono diventata madre, ho riposto il mio specchio e non l’ho ripreso in mano per lungo tempo.

a causa del timore di un’immagine riflessa diversa da quella di sempre.

dimenticando che un riflesso accarezza solo la superficie delle cose, per un istante, senza mai andare in profondità.

quando sono diventata madre, il mio corpo è davvero cambiato.

è diventato un cuscino di piume.

i miei occhi si sono ingranditi, insieme ai miei piedi.

il mio timore si è fatto reale.

quando sono diventata madre, lo specchio non avrebbe potuto restituirmi un’immagine identica a quella di sempre.

la pancia si è ammansita perché mio figlio si addormentasse sul mio grembo

la pancia si è ammansita perché mio figlio si addormentasse sul mio grembo.

il mio sguardo si è allungato per guardare più lontano e più a lungo.

i miei piedi si sono ingrossati per essere ben piantati a terra.

e insieme al mio corpo, è cambiato il flusso sanguigno, la velocità dei pensieri, la dimensione del cuore.

il sangue è diventato più caldo per essere cibo, i pensieri si sono fatti preveggenti e lungimiranti, il cuore si è ingrossato per dare più amore.

per quasi due anni, il mio specchio è stato mio figlio.

non posso mentire.

dimenticare il proprio specchio non è stato facile.

né rassicurante.

capelli arruffati, abiti abbinati a caso, trucco assente, body contenitivo anche durante l’estate più torrida, scarpe rigorosamente basse.

in questo nulla di bello.

è vero, ci sono madri che quello specchio non lo hanno mai lasciato.

la mia esperienza è stata diversa.

ho dovuto ricompormi, riscoprirmi e perdonarmi.

riassemblare il puzzle del mio corpo con pazienza, svelare nuove debolezze e nuove forze, imparare a perdonare quelle volta in cui la fatica ha avuto la meglio.

da poco ho ripreso in mano il mio specchio.

mi ha restituito un riflesso diverso, meno fugace, più luminoso.

con meraviglia ho scoperto di non essere sola.

nell’immagine allo specchio ho visto riflessa la mia famiglia.

Credits:

Testo: Gea

Photo: Cinzia Toscano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *