beautiful inspiration
Leave a comment

Crescita personale: la strada che sto percorrendo

Scrivere e il mio modo di comunicare quello che provo. 

Per i compleanni scrivo sempre un biglietto ed è quello il vero regalo. Ho scritto lunghe lettere d’amore bagnate di lacrime in un fluire di pensieri ed emozioni.

Ecco, è stato un desiderio, un bisogno, un’urgenza quella di scrivere. Quando ero bambina su un diario segreto, da ragazza sul quaderno di scuola per impressionare la professoressa amata, poi sulle pagine di una rivista.

Poi con dontforgetthemirror è diventato un dono, un confronto, una gioia.

Se chiudo gli occhi e immagino una storia – io che ho sempre scritto, – la visualizzo con parole che si rincorrono e punti esclamativi e sospensioni…

Poi, molto tardi, è arrivata l’immagine, con fatica. Non avevo la prospettiva né la visione. Ho guardato cosa fanno gli altri e mi sembrava tutto molto bello, tutto molto noioso.

Finché Giorgia mi ha convinta a “parlare” attraverso la fotografia, a mettere me stessa.

Ci sono molti modi per esprimersi, ho cominciato scrivendo, la mia più grande passione.

Per me scrivere è come avere una bacchetta magica, dalla quale escono lettere e parole in un fluire di pensieri e di idee che si rincorrono.

Ho continuato con la fotografia, fermando un’immagine e un’ispirazione che non è mai soltanto prospettiva e luce. Ma è più la storia che emerge e vuole essere raccontata.

Ed ecco, un altro modo tutto nuovo di raffigurare, con una tavolozza di colori e pennelli per una nuova rappresentazione di sé e degli altri. Per me il make up è gioco, conoscenza, consapevolezza di me. Sulle altre donne, è valorizzazione senza stravolgimento. È amore e gioia per un viso non conosciuto.

È vedere lo specchio e il riflesso di quel viso che si scopre, sorridendo.

 

Credit: foto reflexstudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *