beautiful life
Leave a comment

Crescita personale femminile: uscire dalla comfort zone con 3 domande potenti

“Molti uomini hanno una vita di quieta disperazione: non vi rassegnate a questo, ribellatevi, non affogatevi nella pigrizia mentale, guardatevi intorno. Osate cambiare, cercate nuove strade”. (Prof John Keating da L’attimo Fuggente)

Prendo in prestito una delle tante frasi da un film ispirante allora come oggi.

Quieta disperazione… Vengono chiamate comfort zone, io le chiamo gabbie dorate: quelle situazioni in cui apparentemente sei sposata (leggi non sei sola), hai un lavoro (cioè hai uno stipendio), hai una casa (ovvero un luogo dove vivere).

MA

Ma anche in un matrimonio (o relazione) ci si può sentire tremendamente soli, e uno stipendio aiuta ad arrivare a fine mese ma non gratifica la nostra mente e una casa è ben più di un luogo.

SOLO CHE SI HA PAURA.

E allora si resta nella comfort zone (gabbia dorata) in una “quieta disperazione”.

E quando leggo una frase del genere, non posso che esortarci a osare!

Ma non solo!

Ecco tre domande potenti che faranno ordine.

1. Chi voglio essere?

È il tempo giusto per chiedercelo finalmente: chi voglio essere? Ho letto un libro che fa questo esempio: come vorresti essere ricordata da un familiare, da un amico, da un collega, quali aggettivi vorresti che usassero? Ecco quello è ciò che noi vogliamo essere, che vogliamo perseguire. E se non lo siamo ancora (totalmente), ci possiamo lavorare scrivendo su un bel foglio bianco: questi sono i miei OBIETTIVI.

E ancora

Cosa devo smettere di fare per perseguire i miei obiettivi? scrivi almeno un’azione meglio tre.

cosa devo iniziare per perseguire i miei obiettivi? scrivi almeno un’azione meglio tre.

cosa devo diminuire per perseguire i miei obiettivi? scrivi almeno un’azione, meglio tre.

cosa devo aumentare per perseguire i miei obiettivi? scrivi almeno un’azione, meglio tre.

Su questi fogli uscirà il nostro futuro davanti agli occhi. E saremo soddisfatte.

2. Perché vuoi diventare quel tipo di persona?

Che sentimenti e sensazioni belle ti provoca se chiudi gli occhi?

Fermati. Stai in quelle emozioni, memorizzale, per i giorni no, quelli in cui non avrai voglia o sarai demotivata. Il perché chiama un altro elemento importante: i VALORI.

Quali sono i nostri valori, rispetto a chi vogliamo diventare (o migliorare)?

Su questi fogli uscirà il nostro futuro davanti agli occhi. E saremo felici.

3. Come faccio?

Per diventare (o migliorare) la persona che abbiamo immaginato, come possiamo fare?

Altro bel foglio di carta: che azioni devo compiere?

Per queste azioni che strumenti ci occorrono?

Su quali competenze bisogna lavorare?

E quali persone esperte bisogna ingaggiare?

Amiche mie buon lavoro, uscirà il nostro futuro davanti agli occhi E LO AVREMO SCRITTO SUI TRE FOGLI davanti a voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *