beautiful style
comment 1

Che cos’è l’armocromia: la guida semplice e chiara

L’armocromia è l’analisi del sottotono del viso attraverso drappi di tessuto che svelano quale sarà la nostra palette di colori che valorizza il nostro viso

L’armocromia è l’analisi del sottotono del viso attraverso drappi di tessuto posti sotto il viso struccato alla luce naturale del sole, davanti a uno specchio, che svelano quale sarà la nostra palette di colori che valorizza il nostro viso e ci rende più belle.

Struccate perchè ci basiamo sul sottotono reale della pelle (va da se che il fondotinta o l’abbronzatura falsano).

Con la luce naturale del sole per avere un risultato reale e non falsato dalle luci fredde o calde che influenzano la pelle. 

Davanti a uno specchio, perché l’analisi va fatta insieme, nel senso che la consulente di immagine mostra alla persona analizzata quali sono i colori che le donano.

Il colore giusto illumina l’incarnato, rende la pelle più fresca.
Gli altri colori non è che non stanno bene, ma non valorizzano, mettono in luce i difetti (leggi le occhiaie sono più profonde, la pelle porosa, il viso spigoloso o troppo magro, le rughe evidenti, il viso appare stanco e tirato, aspetto più grande di età, oca armonia di insieme).

 

Quando indossiamo un colore della nostra palette:

Occhi, pelle e sorriso appaiono più luminosi.

Si attenuano ombre, rughe e imperfezioni della pelle.

L’aspetto è più giovane e più in forma.

Nel complesso si appare più eleganti e in armonia.

Anche gli abiti indossati sembrano più belli.

 

Primo step: scoprire se la temperatura del sottotono è calda o fredda.

Sottotono caldo – solare

pelle chiara, avorio, pesca;

pelle scusa, ambrata, giallina;

occhi chiari verde, acquamarina, ambrati;

occhi scuri castano sottobosco, morbidi;

capelli chiari biondo grano dorato, ramati;

capelli scuri castano dorato (mai nero), ramati.

 

Sottotono freddo – lunare

pelle chiara, porcellana, rosata;

pelle scusa, olivastra, grigiastra;

occhi chiari verde, grigio, azzurro;

occhi scuri cioccolato, sclera bianchissima;

capelli chiari biondo cenere, platino;

capelli scuri castano cenere, scuro, nero.

 

Secondo step: il valore cromatico che riguarda il tono della pelle

Il valore cromatico va da basso scuro (1), medio, ad alto chiaro (10); l’abito che sceglieremo andrà per ripetizione.

 

Terzo step: il contrasto tra capelli, occhi e pelle

Se il contrasto è forte, la persona sarà valorizzata da forti contrasti (per esempio il bianco e nero); se il contrasto è basso, allora sarà valorizzata da accostamenti tono su tono.

 

Quarto step: l’intensità

Più brillante e decisa oppure più tenue, opaca, soft; l’abito che sceglieremo andrà per ripetizione, perché il rischio è che se troppo brillante rispetto alle nostre caratteristiche ci ruba la scena o se invece è troppo tenue ci mortifica.

 
E adesso cosa accade?

Una volta trovati questi ingredienti, riusciamo a collocare la persona nelle 4 categorie che per convenzione sono state chiamate come le stagioni (ma non c’entrano con la data di nascita o l’abbigliamento) e dopo nel sottogruppo.

 

Sottotono Freddo

Inverno (Bright, Deep, Cool) – intensità alta, valore scuro

Estate (Cool, light, Soft) – intensità bassa, valore chiaro (colori soft)

 

Sottotono Caldo

Primavera (Bright, Light, Warm) – intensità alta – valore chiaro (colori brillanti)

Autunno (Warm, Deep, Soft) – intensità bassa – valore scuro

 

Inverno

Pelle: olivastra/grigiastra o porcellana/rosata

Occhi castano scuro o grigi ma anche vividi (Bright), la sclera dell’occhio è molto bianca.

Capelli: castani scuro e anche neri, stanno bene sale e pepe, meglio evitare gli effetti dorati che invecchiano.

Colori amici: le sfumature del rosso freddo, dai fucsia ai rosa, i blu, il verde smeraldo, il bianco puro, il nero (per le Deep)

Mai con gli arancioni e il beige per non rattristare il suo incarnato.

VIP: Megan Fox e Megan Gale (Bright);  Penelope Cruz eMonica Bellucci (Deep); Anna Hataway e Maria De Filippi (Cool).

 

Estate

Pelle: chiara, media ma fredda

Occhi: azzurri, verde acqua, grigio/verde

Capelli: dal biondo chiarissimo (platino) fino al cenere

I colori amici sono delicati come l’incarnato, gli occhi e i capelli, i toni del pastello e madreperla.

Mai colori troppo sgargianti per non farle rubare la scena dall’abito.

Letitia Casta e Bella Hadid (Cool); Eva Riccobono e Gwynet Paltrow (Light); Michelle Hunziger e Kate Moss (Soft)

 

Primavera

Pelle: chiara/avorio o pesca

Occhi: azzurri, verdi o nocciola

Capelli: biondo dorato, rame o castano dorato

Viso luminoso e palette fortunata perché molto variegata: vasta gamma di colori amici dai beige ai marroni, il corallo, tanti bei blu, tutti con una dominante luminosa e calda.

Mai il grigio e il nero per non mortificarla.

Angelina Jolie e Kate Middletone (Bright), Scarlett Johansson e Cate Blanchette (Light); Nicole Kidman e Cristina Capotondi (Warm).

 

Autunno

Pelle: chiara o dorata o ambrata

Occhi: castano scuro, nocciola, verdognolo, topazio

Capelli: castano scuro, riflessi dorati, ramate

I colori amici sono quelli della terra, del bosco e delle spezie sono perfetti.

Mai il nero e il bianco.

Julia Roberts e Cristina Parodi (Warm); Belen Rodriguez e JLo (Deep); Drew Barrymore e Calista Flockhart (Soft).

 

 

 

 

 

 

1 Comment

  1. Pingback: Ecco come l’armocromia ci rende più belle! - don't forget the mirror

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *