Month: Luglio 2020

Crescita personale femminile: fare un passo indietro

Un passo indietro, in silenzio. Vi capita mai di fare (o dover fare) un passo indietro, mordervi la lingua e tacere? Nel lavoro perché i tempi non consentono, in un nuovo progetto perché non è il tempo giusto, nel dare un consiglio all’amica (che magari non lo ha richiesto, ma noi dall’esterno vediamo così chiaramente…), in una discussione con tuo marito/fidanzato, con il primo filarino di tuo figlio, tu vorresti chiedere, sapere se sta bene, se è felice, se, se, se, ma fai un passo indietro, ti silenzi e aspetti che arrivi il momento in cui lui deciderà di condividere. Perché fare un passo indietro non corrisponde necessariamente restare indietro, a volte rappresenta guardare da un’altra prospettiva, a volte vuol dire disinnescare e stare un passo avanti, a volte significa cedere il passo e dare spazio…

Crema lifting in 5 minuti reali!

Nelle mie continue ricerche, ho trovato questa crema lifting che in 5 minuti reali distende le rughe e asciuga le borse e l’effetto dura fino a 8 ore: Instant Ageback di Vitayes. Ne basta una piccolissima quantità come un chicco di riso. DOVE? Si può utilizzare sulle borse, sulle rughe frontali e glabellari, sulle palpebre cadenti, sulla piega nasolabiale, su cicatrici e pori dilatati. COME La pelle deve essere pulita e idratata bene (non con un prodotto oleoso), va picchietta e distesa sulla zona da trattare, non massaggiandola, ma lasciando la pelle umida. Si può utilizzare anche una spugnetta da trucco. Le proprietà vengono attivate durante il processo di essiccazione, è consigliato ventilare. IL MAKEUP? Il trucco va applicato dopo 20’, sarebbe meglio un fondo compatto e ovviamente non strofinando e stando attente a non togliere il film protettivo. INGREDIENTI Contiene il 10% di Argirelina, che distende i tratti e induce la produzione di collagene. ATTENZIONI Può creare irritazione, quindi va provata prima, se non idratata bene la pelle, possono comparire dei residui bianchi. per …

Guardaroba base dell’estate

Ed ecco i must have dell’estate, quelli che proprio non posso mancare: il guardaroba base. Una capsule dell’estate è composta da 10 pezzi + t-shirt e canotte + fantasia Sì, sì, avete letto bene amiche, potremmo sopravvivere all’estate con poco più di 10 pezzi, ecco dunque la capsule base: 1 giacca di cotone 2 cardigan leggeri (per i venti serali) 3 abitini 2 camicette di seta 2 paia di pantaloni t-shirt e canotte 10 pezzi x un minimo di 13 look senza contare le t-shirt e le canotte. È una capsule base dalla quale partire che, ovviamente, varia dai gusti e dallo stile: c’è chi metterà più pantaloni e meno vestiti e chi invece al posto dei pantaloni metterà le gonne. E in ultimo gli accessori che arricchiscono e penso a: sandalo ultra flat vs tacco alto, borse in paglia (un grande must) vs borsine serali, il cappello Panama e non solo, una pashmina, bikini e costumi, copricostumi… E soprattutto la fantasia e il desiderio di qualche sfizio x gratificarci, se possiamo.