Year: 2020

Armocromia: come individuare se il nostro sottotono è caldo o freddo

Quante volte vi ho detto di come il colore di una maglietta può farci sentire e apparire al nostro meglio? Un sacco di volte! E continuerò a farlo. Perché per me è stata una rivelazione sensazionale: le occhiaie si vedono meno, la pelle sembra più fresca, il mascellone meno spigoloso. Ecco la magia dell’armocromia. Cioè l’analisi del colore per capire il nostro sottotono della pelle del viso e scoprire a quale “stagione apparteniamo”, convenzionalmente ce ne sono 4 (Inverno, Estate, Primavera, Autunno – non c’entra niente quando siamo nate), suddivise ciascuna in 3 sottogruppi per un totale di 12 possibilità. È un’analisi fatta con materiali e criteri specifici, che richiede studio, esperienza e anche tanto occhio (il rosso può essere caldo o freddo, bisogna avere occhio per notarlo). Ma una domanda che mi fate spessissimo nei messaggi privati è: se non voglio andare da una consulente, come faccio a capirlo da sola? Come individuare se il sottotono è caldo o freddo da sole? Ecco qui una primo test facile facile per individuare almeno se il …

Calzoncini dopo “gli anta”: si o no?

Non ho l’età, non ho l’età Per amarti, non ho l’età Per uscire sola con te… cantava Gigliola Cinguetti nel 1964. L’età come limite. La domanda però adesso che Vi pongo, care amiche è: l’età puó essere un limite nel vestirsi? I calzoncini dopo “gli anta”: si o no? Ci sono abiti che dopo “gli anta” non vanno più bene? Oppure é una questione di stile? O forse dipende solo dal contesto? Tutto nasce perché domenica volevo andare in spiaggia con un paio di calzoncini (ammetto del pigiama) molto aderenti e striminziti, forse troppo. E mio figlio lapidario: “hai cinquant’anni” (Rubandomi un anno per arrotondare e avere un effetto più teatrale)! E ha blaterato qualcosa sulla decenza… Ecco, devo dirvi che lui non è bigotto per niente, anzi è estremamente contemporaneo e aperto. Poi ha virato furbescamente su: “e poi, non è il tuo stile”. Però il tarlo mi è rimasto: l’età può (o deve) essere un limite nell’abbigliamento? A voi l’ardua sentenza!

Armocromia sì, armofollia no!

Tra armocromia e armofollia il passo è breve. “Credo di essere autunno caldo, ma forse sono invece inverno freddo”. “Sono decisamente soft ma smi i colori brillanti “. … Ne parlavo giusto quanche giorno fa con l’amica Elena. Scoprire l’armocromia (l’analisi del colore per il nostro viso) significa scoprire a quale stagione apparteniamo (convenzionalmente ce ne sono 4, ognuna suddivisa in 3 sottocategiore x un totale di 12) e di conseguenza quale sarà la palette di colori “amici”. Cioè colori che ci donano e valorizzano rendendo la pelle più bella. Individuare la nostra stagione è come conoscere un nostro pregio, essere consapevoli, vedersi e sentirsi più belle e sicure. Ma. Ma non deve diventare una malattia, una follia!. Se ci piace il nero e ci fa sentire a nostro agio ma non è nella nostra palette, continueremo ad usarlo con la consapevolezza che è un colore “comfort zone” ma non amico.

Tutto quello che serve per l’abbronzatura perfetta

Per rispettare il nostro capitale pelle e capelli, non mi stancherò mai di dire quanto sia importante la protezione solare per avere una abbronzatura perfetta. E ormai ci sono protezioni per tutti i gusti, tutte le texture, per tutte le esigenze e per tutte le tasche. E poi il tocco giusto di trucco per esaltarla! Ecco una carrellata di 5 prodotti: Per il corpo  Svr Laboratoire Sun Secure Eau Solaire SPF50+ è un’innovativa Acqua solare protettiva biodegradabile, l’ideale per la pelle ipersensibile al sole, negli adulti e nei bambini a partire dai 3 anni. Perfetta per viso e corpo. Apprezzata soprattutto dalle donne perché la pelle appare luminosa. Scherma da tutti i tipi di raggi UVB + UVA + INFRAROSSO. La sua texture bi-fasica, leggera e invisibile, si compone per il 40% di una fase acquosa e per il 60% di una fase oleosa contenente i filtri, va agitata bene prima di spruzzarla.  Altro prodotto attento non solo alla protezione della pelle ma anche al nostro mare: Waterlover Latte Solare SPF30 di Biotherm, ha una …

Crescita personale femminile: fare un passo indietro

Un passo indietro, in silenzio. Vi capita mai di fare (o dover fare) un passo indietro, mordervi la lingua e tacere? Nel lavoro perché i tempi non consentono, in un nuovo progetto perché non è il tempo giusto, nel dare un consiglio all’amica (che magari non lo ha richiesto, ma noi dall’esterno vediamo così chiaramente…), in una discussione con tuo marito/fidanzato, con il primo filarino di tuo figlio, tu vorresti chiedere, sapere se sta bene, se è felice, se, se, se, ma fai un passo indietro, ti silenzi e aspetti che arrivi il momento in cui lui deciderà di condividere. Perché fare un passo indietro non corrisponde necessariamente restare indietro, a volte rappresenta guardare da un’altra prospettiva, a volte vuol dire disinnescare e stare un passo avanti, a volte significa cedere il passo e dare spazio…

Crema lifting in 5 minuti reali!

Nelle mie continue ricerche, ho trovato questa crema lifting che in 5 minuti reali distende le rughe e asciuga le borse e l’effetto dura fino a 8 ore: Instant Ageback di Vitayes. Ne basta una piccolissima quantità come un chicco di riso. DOVE? Si può utilizzare sulle borse, sulle rughe frontali e glabellari, sulle palpebre cadenti, sulla piega nasolabiale, su cicatrici e pori dilatati. COME La pelle deve essere pulita e idratata bene (non con un prodotto oleoso), va picchietta e distesa sulla zona da trattare, non massaggiandola, ma lasciando la pelle umida. Si può utilizzare anche una spugnetta da trucco. Le proprietà vengono attivate durante il processo di essiccazione, è consigliato ventilare. IL MAKEUP? Il trucco va applicato dopo 20’, sarebbe meglio un fondo compatto e ovviamente non strofinando e stando attente a non togliere il film protettivo. INGREDIENTI Contiene il 10% di Argirelina, che distende i tratti e induce la produzione di collagene. ATTENZIONI Può creare irritazione, quindi va provata prima, se non idratata bene la pelle, possono comparire dei residui bianchi. per …

Guardaroba base dell’estate

Ed ecco i must have dell’estate, quelli che proprio non posso mancare: il guardaroba base. Una capsule dell’estate è composta da 10 pezzi + t-shirt e canotte + fantasia Sì, sì, avete letto bene amiche, potremmo sopravvivere all’estate con poco più di 10 pezzi, ecco dunque la capsule base: 1 giacca di cotone 2 cardigan leggeri (per i venti serali) 3 abitini 2 camicette di seta 2 paia di pantaloni t-shirt e canotte 10 pezzi x un minimo di 13 look senza contare le t-shirt e le canotte. È una capsule base dalla quale partire che, ovviamente, varia dai gusti e dallo stile: c’è chi metterà più pantaloni e meno vestiti e chi invece al posto dei pantaloni metterà le gonne. E in ultimo gli accessori che arricchiscono e penso a: sandalo ultra flat vs tacco alto, borse in paglia (un grande must) vs borsine serali, il cappello Panama e non solo, una pashmina, bikini e costumi, copricostumi… E soprattutto la fantasia e il desiderio di qualche sfizio x gratificarci, se possiamo.

Crescita personale femminile: la pazienza

Come siete messe a pazienza, amiche mie? “Aspetta, aspetta non avere troppa fretta, con un buffo ritornello aspettare sarà bello: con la pazienza maturano le mele, finisce il temporale, si gonfiano le vele. Con la pazienza il passerotto vola, il ragno fa la tela, si impara una parola, con la pazienza…” recitava una canzoncina per bambini. Per la maggior parte delle questioni e faccende, ci vuole una gran pazienza, come se il senso del tempo si dilatasse. Quel semino messo nel terreno delle buone intenzioni che diventa azione. Quell’incontro che si compie. Quel sentimento che matura. Quel progetto che diventa realtà. Con il tempo, la cura e la pazienza… In quieta attesa del tempo della raccolta.

Focus occhi: sguardo luminoso con il roll on e il patch di Chanel

  Continuiamo con il focus sugli occhi che mai come in questo periodo sono in primo piano: per avere uno sguardo luminoso, ecco due alleati! Il Coffret Le Lift Flash Eye Revitalizer può essere applicato per una serata speciale o alla vigilia di una giornata importante o come trattamento intensivo per 10 giorni, usando il roll-on mattino e sera e i patch solo la sera. Il roll-on siero è energizzante con un potente principio anti-età e un complesso vitaminico; la sfera fredda del roll-on favorisce il drenaggio delle borse sotto gli occhi. I patch occhi rivitalizzanti anti-fatica, consentono di levigare e defaticare il contorno occhi, amplificando il potere del siero con azione rassodante antirughe. Rughe e rughette sono come attenuate e lo sguardo è più luminoso. Grazie a Chanel  per l’invio del prodotto.

Come abbinare 1 giacca: ecco 4 look x tutti i gusti

Questa è quello che io chiamo capo furbo. Perché è versatile e trasversale. 1 giacca per 4 look (per tutti i gusti) Con un jeans e una t-shirt diventa casual perché non è strutturata ed è comoda come un cardigan ma veste come una giacca. Con un pantalone con il risvolto, una camicia bianca e una collana di perle si trasforma in classico raffinato e moderno. Con uno skinny e un top è elegante da party girl. Con un boyfriend e un tacco alto è stilosa. Con la cintura sopra e una spilla evidente diventa creativa. In valigia è perfetta perché non si sgualcisce. Si lava in lavatrice. Da aprile a settembre è perfetta. Qual è il vostro capo furbo?