beautiful tips
Leave a comment

Tutto quello che devi sapere sul cappello Panama!

Tutto quello che devi sapere sul Panama

In estate c’è un accessorio che ci protegge dal sole e ci dona uno charme senza tempo: il cappello Panama.

Abbiamo incontrato Matteo Mutinelli, nella sua cappelleria di Milano, per scoprire tutto quello che c’è da sapere sul Panama.

Prima di tutto non viene da Panama, ma dall’Equador, a Panama è cominciata la commercializzazione.

Che cos’è?

Quando parliamo di Panama, in realtà ci riferiamo alla materia prima che viene usata e cioè una palma chiamata Palma Toquilla o Palma Carludivica (e quindi non la forma o la fascia nera). La fibra viene fatta essiccare e poi i fili intrecciati a mano. Più l’intreccio è fine e la trama è compatta, più sale la qualità del cappello, che diventa elastico, leggero e si può anche arrotolare.

L’intreccio è fatto a mano in una composizione circolare e si dirama a vortice ed è questa la grande differenza con quello che Panama non è!

Il Panama è il frutto di un lavoro manuale di mesi (per un solo cappello!) di quello che possiamo a tutti gli effetti chiamare artista e non solo artigiano.

Quanti modelli di Panama esistono?

Tanti cappelli sono Panama senza essere bianchi o con la fascetta nera, come li riconosci? Con la lavorazione a cerchi concentrici e dal marchio di provenienza dall’Equador, che è all’interno solo dei veri Panama.

Per vedere il video, clicca qui

Credit: video Mark Perna

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *