All posts tagged: profumo

Sono stata nomade finché non ho trovato casa

Ho cambiato città per cercare la mia identità, ho cambiato casa – 18 volte – per trovare il mio spazio, ho messo tutto in una valigia pensando che tutto quello che stava in una valigia potesse bastarmi. Ma mi sbagliavo. Avevo lasciato indietro la tazzina di caffè, col profilo oro, l’unica superstite del servizio della nonna, il maglioncino in cachemire rosa che mi aveva regalato mia mamma prima di partire – così stai calda -, i biglietti di auguri di papà, le foto di NY, la poltroncina bianca a righe verdi della zia, il settimino, le renne – tante -, lo scrittoio macchiato di cera… E per 18 volte ho imballato e ricominciato, a volte lasciando indietro, a volte portando con me, dando nuova vita. E poi sono entrata nell’abitazione n. 19, già fatta, già abitata. E dopo qualche giorno dal trasloco, questo ometto biondo, al mio rientro, prende il mazzo di chiavi e mi dice: tieni queste sono le chiavi di casa nostra… anzi queste sono le chiavi di casa tua! Sono stata nomade …

Atelier Cologne: nuove interpretazioni poetiche e intense degli agrumi

L’amore per le colonie e la loro metamorfosi: gli agrumi per la prima volta mescolati insieme a ingredienti pregiati e inaspettati per dar vita a nuove interpretazioni. Poetiche, intense, fedeli: ecco Atelier Cologne. Quando l’amore è l’ingrediente principe di una coppia e diventa anche quello di un profumo e non di uno qualsiasi, ma dell’acqua di colonia, allora il suo risultato diventa sorprendente.

Una resina, un sapere millenario, una vertigine, un profumo: Blend Oud

Solitamente quando scrivo di un profumo, lo spruzzo nell’aria, chiudo gli occhi e mi faccio trascinare dalle emozioni che mi rimanda, un viaggio, un ricordo lontano, una persona cara. Anche questa volta ho usato lo stesso metodo, ho spruzzato e questo profumo mi ha talmente travolta che non ho potuto far altro che incanalare le sue caratteristiche nell’unica maniera a me congeniale: la scrittura, pennellandolo in una serie di aggettivi. Non un ricordo, non un luogo, non una persona, ma solo lui: il profumo.

Il 2017, un anno ricco di profumi

Il 2017, un anno ricco di profumi, ognuno con le sue note caratteristiche, ognuno con la sua personalità. E Tu quale hai scelto? Femme Intense di Prada , voluttuoso, inebriante Illecit di Jimmy Choo, floreale, femminile, vivace Izia di Sisley Paris, moderno, deciso, sensuale Invictus e Olympea di Paco Rabanne, fresco e moderno per lui, irriverente e sensuale lei   Moonlight Patchouli di Van Cleef & Arpels, inebriante, straordinario Eau de Merveilles Blu di Hermes, aquatico, frizzante Girl of Now di Elie Saab, orientale, floreale Valentino Donna, cipriato fiorito, luminoso e persistente Gabrielle di Chanel , un nome, un mito – solare dai fiori bianchi   My Burberry, floreale, verde, molto english Aqva Bulgari Pour Homme, mascolino e frizzante – aromatico, acquatico, legnoso Wanted di Azzaro, seducente e seduttore, boisé Tiffany & Co., metropolitano e contemporaneo Tenue de Soirée di Annick Goutal, chipre molto femminile Paithani di Penhaligon’s, aromatico sorprendente Stronger with You di Emporio Armani, imprevedibile e sorprendente – speziato Mirrah & Tonka di Jo Malone, seduzione ed estasi

Mi presento: Gabrielle

Non posso continuare ad usare quelle gonne lunghe e strette che impacciano i movimenti, il mio passo è veloce, spedito, leggero. Non posso portare i capelli lunghi per sentirmi femminile, sono donna anche con un taglio corto, sono donna anche con un pantalone, anche se rubo il tessuto al tuo guardaroba. Non posso stare zitta in un angolo, io ho molto da dire e da far cambiare. Non posso adornarmi come una femmina qualunque, voglio una t-shirt a righe che mi ricorda il mare, una collana di perle che mi ricorda Venezia, una camelia che mi ricorda la Provenza. E soprattutto non posso essere come desideri tu, perché sono troppo impegnata ad essere me stessa. Mi presento: Gabrielle        

Segnatevi questo nuovo indirizzo: Frèdèric Malle è arrivato a Milano

Finalmente a Milano è stata inaugurata la Editions de Parfums Frèdèric Malle. I segni distintivi di ogni boutique come i ripiani in alluminio, le vetrine refrigeranti e le luci puntuali su ogni boccetta, si fondono con lo stile proprio della boutique e della città ospitante. Ed ecco il neoclassicismo degli anni ’40, dell’arco in stucco e del soffitto in stile romano, tutto dipinto rigorosamente di bianco.

L’amore è un vantaggio

L’amore è un vantaggio. L’amore moltiplica la felicità e divide le preoccupazioni. L’amore non è davanti a me o dietro, è al mio fianco. L’amore rende liberi, perché ci lascia esprimere e ci riconduce dolcemente a noi stessi. L’amore fa tremare, come una vertigine, fa ridere e fa piangere e fa cantare e fa ballare anche goffamente. L’amore non ha un inizio e non ha una fine, perché tutto comincia da quell’incontro, non c’è un prima, non c’è un dopo. L’amore con-fonde, fonde insieme, tanto da non riconoscere più, dove finisco io e cominci tu. L’amore è l’unico piano da scegliere, non esiste la via d’uscita, perchè l’amore moltiplica la felicità. Ed io accanto a te mi sento più forte Stronger with You, because it’s You