beautiful tips
Leave a comment

Pulizie di Pasqua: non dimenticate i pennelli dei trucchi

Pulizie di Pasqua: non dimenticare i pennelli!

A Pasqua come da tradizione, è buona norma fare una bella pulizia.

In tutta questa minuzia, ci sono degli oggetti che dimentichiamo di pulire e che possono essere fonti di germi e quindi possibili allergie: i pennelli dei trucchi.

I pennelli, strumenti indispensabili per un risultato raffinato e preciso, non solo sono pregni di trucco (in polvere e in crema) ma anche abbandonati alla polvere nel bagno. Per poi riusarli sul viso, con il rischio di arrossamenti e possibili allergie.

PULIZIA DEI PENNELLI

Per pulirli, stando attente a non aprire troppo il pennello e spanarlo –  e quindi a lavarlo con una certa delicatezza,  – possiamo usare:

  • sapone di Marsiglia e acqua (c’è anche chi usa lo shampoo e il balsamo in posa!)
  • alcool al 99% (in questo caso oltre a pulire il pennello lo disinfettiamo, può essere utile se il pennello è scambiato tra più persone)
  • brush cleanser

 

UN PO’ DI STORIA…

Di derivazione ebraica, in ricordo dell’esodo e della liberazione del popolo, la norma prevede per gli ebrei l’obbligo di eliminare i cibi lievitati, tanto che durante i 7 giorni della festa si possono mangiare solo gli azzimi, va eliminata la polvere e vanno rilavate la dispensa, le stoviglie, le posate e le pentole, in un lavoro meticoloso e maniacale.

Una purificazione della casa, del corpo e dello spirito.

Del resto la Pasqua coincide anche con un altro momento importante: il passaggio dal freddo alla primavera, le finestre si tengono aperte piacevolmente, i fiori sbocciano timidamente, il colore rientra briosamente anche nei nostri armadi, dopo un inverno grigio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *