beautiful inspiration
Leave a comment

Chanel: un percorso, un’esperienza, un incantesimo

Milano, esterno, ore 12. È tutto un brulicare, uomini di corsa in giacca e cravatta, donne con sacchetti, turisti che seguono le guide, scolaresche impegnate in giravolte su tori, la città entra nel vivo, nel cuore di Milano: la maestosa Galleria Vittorio Emanuele II. In questo salotto sempre più elegante della città, tra camerieri in livrea, boutique lussuose e particolari scaramantici, ha aperto la Fragrance & Beauty Boutique di Chanel, terza in Italia, dopo Firenze e Venezia.

Le esclusive

Una signora francese entra col marito e si fionda sul corner degli occhiali, alcuni in esclusiva direttamente dalla passerella di Parigi. Ne prova uno con le perle applicate sulla montatura, elegante e allo stesso tempo con un disegno all’avanguardia, si gira verso il marito, sorride. Gli occhiali donano sempre quel fascino misterioso, nascondono l’umore, danno personalità. Lui sorride di rimando e sbircia nell’angolo della piccola pelletteria. Escono felici entrambi con il loro sacchetto.

È la volta di una giovane ragazza brasiliana, guarda ammirata, con gli occhi sgranati, le collezioni makeup, vorrebbe toccarle tutte, provarle tutte, ma ha come un timor reverenziale. Chiede un rossetto che possa valorizzare la sua bella carnagione bruna e si ritrova a giocare con il tappo di Rouge Allure Velvet, che fa clic ad ogni apertura. Un gesto buffo, curioso, meravigliato. Anche lei avrà il suo pacchetto infiocchettato.

il sacchetto iconico

La boutique riconoscibile dai colori iconici prende un’inaspettata piega pop, con un mega schermo sul fondo del negozio che manda in loop il video di un profumo, una sequenza ipnotica e irresistibile.

Chanel experience

Sicura nell’incedere, una veterana del brand: ballerina con la doppia C, pantalone a sigaretta, cappottino leggero dalla trama inconfondibilmente Chanel, va dritta verso Sublimage, chiedendo esattamente quello che desidera e che risponde alle esigenze della sua pelle. Gentile ma distaccata, come se fosse una fermata obbligata ma disinteressata. Ma uscendo le sfugge un riso di soddisfazione, non ci si abitua mai a Chanel…

Coromandel è la scelta di un uomo sui 60. Curatissimo, lievemente abbronzato, capello corto sale e pepe che gli conferisce un grande fascino, insieme all’occhialino senza montatura, da dove sono evidenziati i suoi profondi occhi azzurri. Giacca blu morbida, sciarpa di una tonalità leggermente più chiara tie & dye, pantalone dritto con piccolo risvolto e mocassino morbidissimo. Accompagnato dal suo Golden retriver che lo segue pedissequamente. La boutique si riempie in un attimo di un avvolgente incenso, un intrigante patchouli e un’ambra voluttuosa, lo spruzza nell’aria e ci passa dentro, con fare sornione.

un percorso, un’esperienza, un incantesimo…

Al primo piano un angolo nascosto, un osservatorio privilegiato. Una donna si sta facendo truccare, il makeup artist a lei dedicato, le sussurra la storia di ogni colore, ogni scelta studiata per quel viso e per il  suo incarnato. La donna ascolta in silenzio e guardandosi allo specchio ha un moto di gioia. Prende il cellulare e blocca per sempre quella sua immagine inedita.

 

E in questo girotondo di profumi, creme, colori, persone e sorrisi, lo staff della Boutique, riservato e gentile, competente e accogliente, ascolta, consiglia e crea una magia. Perché Chanel non è mai solo un trucco o un trattamentoè un percorso, un’esperienza, un incantesimo, perché a un certo punto è come se sentissi il tintinnio di perle e ti sembrasse di scorgere quel viso familiare, quella t-shirt a righe, quello sguardo severo ma di approvazione. E saranno le camelie o quella girandola di colori o i profumi riconosciuti e cari di una rosa timida di maggio, ma è come se Lei fosse lì.

Chanel continua a incantare e far sognare.

per vedere la nostra Chanel Experience, clicca qui 

per la recensione sulla nuova collezione Les Beiges, clicca qui

Credit: foto e video Giulio Palaferri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *