beautiful news
Leave a comment

Atelier Cologne: nuove interpretazioni poetiche e intense degli agrumi

Atelier Cologne Via Brera 2 Milano, il quartiere più ricercato

L’amore per le colonie e la loro metamorfosi: gli agrumi per la prima volta mescolati insieme a ingredienti pregiati e inaspettati per dar vita a nuove interpretazioni. Poetiche, intense, fedeli: ecco Atelier Cologne.

Quando l’amore è l’ingrediente principe di una coppia e diventa anche quello di un profumo e non di uno qualsiasi, ma dell’acqua di colonia, allora il suo risultato diventa sorprendente.

Nel cuore di Milano, nel quartiere più chic e ricercato – in Via Brera 2 – ha aperto da poco Atelier Cologne, una boutique tutta dedicata all’arte della profumeria consacrata alla colonia.

Però attenzione: chi è abituato alle colonie fresche ed evanescenti, qui resterà spiazzato perché la concentrazione (che va dal 15 al 23%, invece che dal 7 al 15%) è maggiore e persistente.

Gli agrumi, che sono alla base di tutte le colonie, vengono rappresentati in piccole storie olfattive, cedono il passo agli altri ingredienti, che vivono di vita propria: i singoli elementi sono vividi, veritieri, quasi visibili.

Il marchio di nicchia francese, con sede a Grasse, nasce dall’amore dei due fondatori – Sylvie Ganter e Christophe Cervasel – che si sono conosciuti per lavoro a NY, e poi da innamorati hanno creato la maison di parfum.

6 collezioni unisex.

Atelier Cologne Joie de Vivre

Joie de Vivre molto fresca e trasparente, omaggia gli agrumi: il suo best seller è Orange Sanguine che rappresenta il sole in una bottiglia. Dentro ci puoi sentire in modo nitido l’arancia amara della Spagna, l’arancia dolce di Sicilia, il gelsomino e il legno di sandalo e di ambra. Come una colazione tra amici su un terrazzo d’estate.

Chic Absolu è l’eleganza senza tempo, il cui best seller è Grand Néroli: fiori di neroli, ambra bianca, muschio bianco e vaniglia. Rievoca il momento che precede l’attesa di lei che si sta preparando per il giorno delle sue nozze.

Avant-Garde è il tripudio delle materie prime inaspettate, Rose Anonyme, rosa assoluta turca, oud e bergamotto, rappresenta la ladra di diamanti che lascia nella cassaforte una rosa. Vetiver fatale è il suo maschile speculare: l’investigatore.

Atelier Cologne Haute Couture

Haute Couture omaggia gli ingredienti più pregiati come l’iris, l’oud, il sandalo e il cuoio.

Atelier Cologne Bon Vojage

Bon Voyage ricorda le terre visitate dai fondatori dove il cielo e il mare si fondono. Il Canada per Citron d’Erable con lo sciroppo d’acero in primavera; Mandarin Glaciale mandarino e radice di zenzero cinese per la Calabria; Sud Magnolia che rappresenta New Orleans; Figuier Ardent la cui foglia di fico insieme a fava tonka e vetiver rappresenta la Provenza; Cedre Atlas il Marocco, con il legno di cedro, il bergamotto, l’ambra bianca e il papiro.

Atelier Cologne Carte Blanche

Carte Blanche è un inno alle terre d’oriente: l’etichetta raffigura il sole dall’alba al tramonto e la bottiglia bianca rievoca la porcellana. La concentrazione è più intensa, con spezie, tabacco, pepe rosa, pepe nero e ciliegio.

La boutique riconoscibile dal color blu veneziano (il colore tipico dei teloni che coprono le gondole) è un tripudio di gioia. Oltre alle declinazioni in body lotion, shower gel e candele per la casa, è previsto un servizio di personalizzazione.

Curiosità: l’acqua di colonia nasce da un profumiere italiano emigrato giovanissimo in Germania a Colonia. Giovanni Paolo Feminis voleva rendere omaggio alla sua terra natale con oli essenziali e una base tutta agrumata, molto volatile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *